La manutenzione ordinaria sui singoli moduli fotovoltaici non necessita della messa fuori servizio di parte o dell'intero impianto fotovoltaico. Essa consiste in un' ispezione visiva e controllo delle cassette di terminazione. L'ispezione visiva serve per verificare eventuali danneggiamenti dei vetri anteriori, verificare lo stato di pulizia dei moduli, verificare se presente un eventuale deterioramento del materiale usato per l'isolamento interno dei moduli e se presenti microscariche per perdita di isolamento.

 

Nel caso in cui si noti la presenza evidente di sporcizia (polvere, sabbia, escrementi di uccelli, foglie etc.) è conveniente provvedere mediante getti di acqua possibilmente senza detergenti alla rimozione di questi. Generalmente, quando i moduli sono sufficientemente inclinati, la semplice azione della pioggia è sufficiente a mantenerli puliti. Nel caso fosse necessario rimuovere eventuale sporcizia ostinata causata da pioggia di tipo sabbiosa, escrementi di uccelli, ecc. è possibile agire con un asta lavavetri in spugna bagnata dotata di idonea prolunga.

 

L'azione della pioggia riesce ad eliminare le leggere impurità come polvere o polline, mentre i residui più consistenti vanno tolti con un'azione di pulizia sopra indicata.

 

Operazioni di manutenzione stringa fotovoltaica

 

La manutenzione ordinaria sulle stringhe viene realizzata dal quadro elettrico in continua, e cosi come per i moduli non richiede la messa fuori servizio di parte o tutto l'impianto.

 

Il suo scopo è quello di controllare le grandezze elettriche mediante l'ausilio di un multimetro.

 

Bisogna misurare la tensione a vuoto delle stringhe e confrontarla con i dati di progetto verificando che il valore rilevato sia pari alla somma delle tensioni a vuoto di ogni singolo modulo fotovoltaico presente nella stringa.

 

Se  tutte  le  stringhe  sono  nelle  stesse  condizioni  di  esposizione,  sono  accettabili  scostamenti nell'ordine del 10%. Inoltre si dovrà controllare la corrente di corto circuito al fine di verificare che non ci siano interruzioni lungo una stringa, e che le correnti di corto circuito delle varie stringhe siano sensibilmente simili.

 

 

Operazioni di manutenzione Inverter

 

E' preferibile eseguire la manutenzione ordinaria con impianto fuori servizio. L'ispezione visiva consente di accertare l'assenza di:

•    eventuali danneggiamenti all'armadio di contenimento;

 

•    infiltrazioni d'acqua;

 

•    formazioni di condensa.

 

 

E' importante inoltre controllare i vari parametri elettrici (tensione, corrente, potenza) e la produzione energetica soprattutto nei primi periodi successivi alla messa in servizio dell'impianto in modo da poterne verificare il suo corretto funzionamento.

In occasione di ogni manutenzione periodica si consiglia di simulare il distacco dell'alimentazione di rete. L'inverter deve spegnersi istantaneamente, per riaccendersi dopo il ritorno del segnale di rete.

 

 

Operazioni di manutenzione strutture 

 

E' altamente consigliato il controllo delle strutture di sostegno dei moduli, verificando che non si abbiano deformazioni e/o depositi di ruggine, e che l'azione del vento non abbia provocato modifiche o piegature anche leggere alla geometria dei profili.

 

Per le strutture in acciaio zincato è necessario controllare se si evidenziano strati di ruggine sulle. In tal caso è bene rimuovere lo strato di ossido idrato di ferro formatosi e provvedere ad una nuova zincatura a freddo eseguibile da personale specializzato.

 

 

Operazioni di manutenzione quadri elettrici

 

La manutenzione ordinaria sui quadri elettrici non richiede la messa fuori servizio dell'impianto. Essa consiste nel:

•    effettuare un ispezione visiva il cui scopo è quello di identificare la presenza di eventuali danneggiamenti dell'armadio e dei componenti posti al suo interno;

 

•    verificare che  i  diodi di  blocco non  abbiano subito danneggiamenti e  in  caso di  rottura provvedere alla loro sostituzione;

 

•    verificare il serraggio di tutti i componenti elettrici con prova di sfilamento (in questa fase è opportuno mettere fuori servizio l'impianto) e il serraggio dei morsetti;

 

•   verificare l'efficienza degli scaricatori di sovratensione;

 

•   verificare l'efficienza degli organi di manovra (interruttori, sezionatori, morsetti selezionabili).

 

•   controllare la funzionalità e l'efficienza della protezione di interfaccia.

 

 

CANALIZZAZIONI E LINEE ELETTRICHE

 

Le "canalette" sono tra gli elementi più semplici per il passaggio dei cavi elettrici. Le canalizzazioni dell'impianto elettrico sono generalmente realizzate in acciaio zincato e/o PVC e devono essere conformi alle prescrizioni di sicurezza delle norme CEI; dovranno essere dotati di marchio di qualità o certificati secondo le disposizioni di legge.

 

Le linee elettriche saranno generalmente in cavo tipo FG7 per applicazioni entro l’edificio scolastico, mentre per il campo fotovoltaico saranno adottati cavi di tipo solare.

 

Modalità di uso corretto: Generalmente le canalizzazioni utilizzate sono in acciaio zincato e/o PVC e possono essere facilmente distinguibili; infatti i tubi protettivi sono realizzati in: serie pesante (colore nero): impiegati in pavimenti e in tutte quelle applicazioni nelle quali è richiesta una particolare resistenza meccanica; serie leggera (colore cenere): impiegati in tutte le applicazioni nelle quali non è richiesta una particolare resistenza meccanica. Per i cavi i colori distintivi utilizzati saranno quelli previsti dalle norme CEI-UNEL.

 

NOTE PER L’ESECUZIONE DI OPERAZIONI DI MANUTENZIONE ORDINARIA

 

In generale non sono necessarie operazioni di fuori servizio, di parte o tutto l’impianto, nelle ispezioni visive di moduli fotovoltaici, quadri elettrici, cavi elettrici.

 

Le prove elettriche possono richiedere la MOMENTANEA MESSA FUORI SERVIZIO dell’impianto.

 

La  prova  di  sfilamento  dei  cavi  va  eseguita  con  MOMENTANEA  MESSA  FUORI  SERVIZIO

 

dell’impianto.

 

Tutte le operazioni di manutenzione elettrica che riguardano l’inverter vanno eseguite garantendo il sezionamento a monte e a valle dell’inverter stesso.

 

A fini gestionali utilizzare lo specifico software installato nella postazione remota e l’archivio dei dati trasmessi via rete dal datalogger.

 

IN CASO DI NECESSITÀ, l’impianto potrà comunque essere messo fuori servizio agendo sull’interruttore automatico posizionato nel “quadro CA” posto accanto all’inverter oppure sull’interruttore differenziale posizionato nel “quadro generale”.

 

È VIETATO MANOVRARE SOTTO CARICO i fusibili sezionatori posizionati nel “quadro CC” posto accanto all’inverter e la maniglia del sezionatore integrato nell’inverter.

 

ATTENZIONE: IN PRESENZA DI IRRAGGIAMENTO SOLARE I MODULI FOTOVOLTAICI SONO SEMPRE IN TENSIONE: IN NESSUN CASO EFFETTUARE OPERAZIONI DI MANUTENZIONE ELETTRICA SUI MODULI FOTOVOLTAICI E SUI RELATIVI CABLAGGI.

 

Tutti gli interventi di manutenzione saranno accuratamente registrati sul libretto dell’impianto che andrà conservato sul luogo di installazione.

 

Il libretto di impianto sarà costituito dalle schede di gestione e manutenzione redatte da installatori autorizzati. In calce al presente documento si riporta una scheda di manutenzione tipo.

 

INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

 

A seguito di eventuali anomalie di funzionamento e/o a seguito delle ispezioni effettuate durante le operazioni di manutenzione ordinaria e/o di richieste di intervento da parte del Committente potrà rendersi necesaria l’esecuzione di interventi di manutenzione straordinaria. Ai sensi dell’art.25 del contratto di appalto tali interventi saranno effettuati entro 48 ore dalla segnalazione di guasto da parte del Committente.

 

In particolare potranno essere riscontrate anomalie elettriche per le due principali unità tecnologiche costituenti gli impianti: campo fotovoltaico e inverter; infatti nel caso in cui si riscontrassero delle anomalie nella produzione, nonostante le buone condizioni atmosferiche, sarà necessario effettuare una diagnosi, e quindi un intervento di manutenzione straordinaria.

Verifica Producibilità e Manutenzione ordinaria

ABA TRADE Srl – Via G. Della Monica, 6 – 84083 Castel San Giorgio (SA) – Tel./Fax 081952143 - P.IVA 05524820650 - info@abatrade.it

FOLLOW US:

Copyright© 2016 by ABA TRADE Srl - Tutti i diritti sono riservati - Disclaimer - Tutela della Privacy - Cookie Policy                                                                                               

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon